Home - Azienda - Blog - I nostri consigli per progettare una libreria per la tua casa

libreria Art Direction, Tomasella

I nostri consigli per progettare una libreria per la tua casa

A parete o freestanding, le librerie sono arredi indispensabili nelle nostre case, da posizionare in soggiorno, ma anche in camera o in corridoio. Scopri come progettare la tua!

Dove posizionare una libreria in casa

Nelle nostre case le librerie sono una presenza imprescindibile. Possono essere collocate in vari ambienti: nascono per il soggiorno dove oggi sono in grado di contenere non solo i libri, ma anche il mobile porta tv e i dispositivi digitali. 
I modelli piccoli e sospesi sono perfetti per lo studio, l'home office l'angolo smart working domestico.
In camera da letto, su una parete laterale, tra due armadi o a lato del letto, in sostituzione dei comodini, rende la stanza più dinamica. In cucina i modelli sospesi e scaffali leggeri possono integrarsi allo spazio operativo che si apre sul living. In cameretta, infine, va accostata alla scrivania perché i ragazzi abbiano a disposizione il necessario per lo studio.

Scopri tutte le nostre librerie

Quale tipologia di libreria scegliere

Le librerie si evolvono, diventando complessi sistemi d’arredo, polifunzionali e versatili, personalizzabili e modulari. Scegliere quella giusta non è sempre facile, dato che in base alla tipologia cambia completamente l'estetica dell'ambiente e la funzione a cui il mobile risponde:

Sospese: leggere, adatte a piccoli spazi, sono composte da più elementi per contenere ed esporre e il loro design ne fa un elemento di arredo caratterizzante.

Divisorie o freestanding, ma anche autoportanti, perfette per gli open space, dividono senza separare le aree in un ambiente deputato a più funzioni e attività.

A muro, le più classiche, ideali per gli amanti della lettura, poggiano a terra e occupano tutta la parete. Ne esistono modelli a ponte, che sfruttano anche lo spazio della parete sopra la porta.

I materiali più adatti alle librerie

I materiali con cui sono realizzate le librerie sono importanti, in quanto devono rispondere a criteri estetici e pratici, a valori di sicurezza e resistenza.
Vediamo quali sono i più utilizzati:

Legno, in essenza o laccato, in massello o impiallacciato. Molto di tendenza sono i legni di rovere naturale e noce canaletto.

Laminato, materico, melamminico: pratici, economici, resistenti e leggeri sono materiali sintetici caratterizzati da finiture effetto legno, cemento o colorata;

Metallo e vetro sono impiegati per elementi a corredo: piedini, maniglie, ripiani e vani a giorno.

Quali sono le misure di una libreria

Solitamente le librerie sono componibili, quindi le misure non sono standard e possono essere decise sulla base delle vostre esigenze: spazio a disposizione, gusto, giusto equilibrio con gli altri mobili e le dimensioni dell'ambiente.

Eccovi però alcune linee guida utili a progettare la vostra libreria. Le scaffalature hanno una profondità tra i 30 e i 35 cm; può aumentare in alcuni casi fino a 60 cm nei ripiani più bassi. La larghezza prevede moduli da 30, 45, 60, e 90 cm. Ripiani ancora più larghi richiedono sostegni che mantengano la struttura solida ed evitino che le assi si imbarchino. Giocando con tali misure è possibile comporre la propria libreria con grande libertà. E l'altezza? Varia in base al modello: dal metro fino a 250-300 cm nel caso delle librerie a tutta altezza, che coprono le pareti fino al soffitto.

Parete attrezzata con libreria

Per arredare un soggiorno piccolo abbiamo pensato ad una parete attrezzata sospesa, dotata di pannello porta tv per appendere lo schermo televisivo. Il pensile laterale, in parte chiuso e in parte a giorno e un lungo cassettone sospeso garantiscono buona capacità di contenimento. 

Ecco cosa abbiamo pensato per un soggiorno open space

Come integrare una libreria in un soggiorno che si affaccia sulla cucina?
Abbiamo studiato una continuazione di linee e materiali che non interrompesse lo stile dell’open space. La libreria a muro, in metallo, è snella e leggera e mostra lo stesso ritmo e design dei pensili a giorno della cucina, la quale prosegue con ulteriori vani chiusi di differente materiale, assumendo così la propria identità individuale.

Una soluzione intelligente per completare una libreria a muro

Per evitare l’effetto di chiusura dato dalla presenza di questa alta colonna attrezzata, abbiamo progettato e ideato un terminale a giorno, caratterizzato da ben 6 ripiani che fungono da libreria.
Si tratta di un’idea moderna e vincente, sopratutto quando lo spazio di organizzazione e contenimento è poco e la stanza è piccola. Il cambio di materiale segnala un cambio di funzione dei due elementi che caratterizzano questa libreria.

Scopri i prodotti selezionati per voi